Padova Street Show: 3^ edizione del festival di circo contemporaneo sotto le stelle

Home / Eventi passati / Padova Street Show: 3^ edizione del festival di circo contemporaneo sotto le stelle

L’inizio dell’estate riporta in città la magia del Padova Street Show, festival di circo sotto le stelle unico nel suo genere, che quest’anno spegne la terza candelina. Un compleanno da festeggiare in grande stile, con tante gustose novità: il Galà raddoppia, con un appuntamento in apertura ed uno in chiusura; arrivano in scena la musica, con l’Orchestra del Padova Street Show, e moltissimo cabaret; compare per la prima volta, tra i diversi spettacoli, il teatro.

Dal Cile arriva l’energico Mr Copini, con un esilarante spettacolo che intreccia cabaret e musica rock. Dalla Francia, invece, sbarcano a Padova Monica e Guillaume, della Compagnia Omphaloz: la loro arte è tutta sospesa fra mimo, teatro d’immagine e clownerie, in uno stile poetico e sognante che trae ispirazione da Chaplin, Thierrée e Jacques Lecoq. Marcello Fonti, Mr Fiasco, è un brioso palermitano che unisce comicità irresistibile e giocoleria. Sempre siciliano, ma di Ragusa, è anche Davide Valvo “u prufissuri”: dal 2001 insegna nella marca trevigiana, ma quando esce da scuola toglie la veste del prof per indossare quella del saltimbanco giocoliere. Da Torino arrivano i 20 Strings Gipsy, con il loro sound multietnico del Gipsy jazz e il loro coinvolgente cabaret, che li rende unici nel panorama nazionale. Per la sezione Phenomenal, dedicata come sempre ad un artista padovano, quest’anno i riflettori saranno puntati su Massimo Farina, maestro di giocoleria e clownerie. Tra le vecchie conoscenze del festival, tornano le due pisane del Duo Edera, con tutta la loro comicità fra terra e aria: il loro spettacolo di acrobatica aerea vi lascerà a bocca aperta, i loro sketch ve la faranno richiudere in una fragorosa risata. Torna, infine, l’inglese Ian Marchant, con il suo abito da sera, il farfallino e le scarpe lucide. Un autentico “gentleman juggler”, che vi farà ridere, battere le mani e trattenere il fiato tra bastoni in equilibrio, tovaglie tirate e bicchieri sonanti.

L’apertura del festival, tutta all’insegna dell’allegria, è giovedì 8 giugno, alle 21, nello splendido teatro dei Giardini dell’Arena: Antonio Carnemolla, direttore artistico del festival, e l’attore teatrale Gianluca Jean Cerioni, artista del nonsense che si esibirà anche in piazza, regaleranno agli spettatori una serata di puro divertimento. Con loro la neonata Piccola Orchestra del Padova Street Show: Dimitri Tormene alla tromba, Claudio Conforto al piano, Antonio Scalera al basso, Pietro Valente alla batteria. Arrangiamenti a cura di Claudio Conforto.
Venerdì e sabato si continua con gli spettacoli serali, dalle 21 in poi, mentre domenica le esibizioni riempiranno l’intera giornata, a partire dalle 10.30 del mattino. La chiusura, è ai Giardini dell’Arena a partire dalle 21: in scena ci saranno tutti gli artisti del festival, che saluteranno il pubblico con un breve assaggio dei propri spettacoli. Presenta Antonio Carnemolla.

Torna, com’è ormai tradizione, anche il concorso Street Foto, aperto a tutti coloro che vorranno immortalare un’istantanea del Festival. Ogni concorrente può partecipare con un massimo di due fotografie,  che dovranno essere inviate entro e non oltre le ore 23.45 del giorno 15 giugno 2017 all’indirizzo e-mail: concorsofoto@padovastreetshow.com. Le foto originali, ad alta risoluzione, verranno richieste in caso di selezione per una eventuale mostra. In caso di fotografie a soggetti fuori dalle normative sulla privacy, sarà richiesta una liberatoria che svincoli il Padova Street Show da ogni responsabilità sulla pubblicazione della foto, nel presupposto che il fotografo sia in possesso di una liberatoria firmata dal soggetto ritratto. Per il regolamento completo consultare il sito www.padovastreetshow.com , alla sezione “Concorso Street Foto”.

Teatro del Padova Street Show saranno come sempre le vie e le piazze del centro, ed in particolare: piazza Cavour, piazza delle Erbe, Palazzo Moroni e i Giardini dell’Arena.
«Il Padova Street Show» spiega il direttore artistico, Antonio Carnemolla, «nasce con l’obiettivo di trasformare, per quattro giorni, le vie e le piazze del centro storico padovano in un teatro a cielo aperto, offrendo così uno scambio culturale tra artisti, operatori e visitatori. In occasione della terza edizione inauguriamo molte novità, che vanno dall’ingresso in scena della “Piccola Orchestra del Padova Street Show” al Galà di chiusura, che raddoppia e diventa anche Galà di apertura. Per gli spettacoli abbiamo puntato molto sulla comicità e sul cabaret, ma non mancano l’acrobatica aerea e il teatro, che è un’altra novità. Come sempre, le performance saranno tutte adatte ad un pubblico di grandi e piccini, che sono certo parteciperanno con la stessa affluenza e lo stesso entusiasmo delle edizioni passate».

«Il Padova Street Show» aggiungono Sandro e Michele Vecchiato, fondatori del Birrificio Antoniano e main sponsor dell’iniziativa, «è oramai diventato un appuntamento fisso nella primavera patavina e nel mondo di Birra Antoniana. Per il terzo anno consecutivo abbiamo deciso di sostenere una manifestazione che inizia ad affermarsi come punto di riferimento per i buskers italiani e non solo. La birra è fatta per donare gioia, spensieratezza e voglia di stare insieme, gli stessi obiettivi che Antonio Carnemolla, con tenacia e allegria, persegue in ogni suo spettacolo e nell’organizzazione della quattro giorni di spettacoli che ha ideato e organizzato».

Il Padova Street Show è stato ideato e diretto dal giovane artista Antonio Carnemolla, per l’Associazione Street Film.
L’evento è stato realizzato con il contributo del Comune di Padova, di Birra Antoniana e di Despar.
Patrocinio: la Provincia di Padova.

Il programma del Festival