Spettacolo di apertura della rassegna “I Concerti d’Ottobre” con Tapia e Kinnunen ospiti d’onore

Home / Eventi passati / Spettacolo di apertura della rassegna “I Concerti d’Ottobre” con Tapia e Kinnunen ospiti d’onore

SPETTACOLO DI APERTURA DELLA RASSEGNA “I CONCERTI D’OTTOBRE”
Oney Tapia e Veera Kinnunen ospiti d’onore al Teatro ai Colli di Padova

Inizia giovedì 19 ottobre al teatro ai Colli di Padova la terza rassegna dei concerti d’ottobre. Lo spettacolo d’apertura “Viaggiare tra danza ed emozioni”, messo in scena da “Scarpette rosse” e “Club Azzurro danze” offrirà una panoramica di balli di tutte le epoche, dal classico al moderno.
Ospiti d’onore Oney Tapia e Veera Kinnunen, vincitori del concorso “Ballando con le stelle 2017”. A margine della loro esibizione, gli ospiti racconteranno la loro straordinaria esperienza artistica e di vita.
La rassegna proseguirà poi a Rubano, nella suggestiva cornice dell’Auditorium dell’Assunta, in via Palù, con tre prestigiosi concerti:
Il 27 ottobre, “Tre tenori e un pianoforte”, musiche dell’opera e della canzone italiana e napoletana. Al pianoforte il maestro Roberto Rossetto, direttore del coro del Teatro Verdi di Padova; tenori Gabriele Colombari, Alex Magri, Gianluca Gheller.
Il 3 novembre, “Tango musica da vedere”, con il New Trio Opera Tango e Cristina Castelli voce. In pedana, tra gli altri, Antonellina Miorelli ed Emiliano Casalli.
Il 10 Novembre “Incontri”, concerto jazz con Ermanno Maria Signorelli alla chitarra e Roberto Martinelli al sax.
La rassegna ha finalità di autofinanziamento per le successive attività dell’Associazione Storia e Vita, aperte gratuitamente al pubblico.

Venerdì 20 Ottobre Oney Tapia, che oltre ad essere ballerino è anche e soprattutto campione paralimpico, incontrerà il pubblico presso l’Auditorium dell’Assunta di Rubano alle 20.45 e racconterà la sua straordinaria esperienza umana e sportiva, presentato e intervistato da Remo Breda, membro della Giunta del Comitato paralimpico italiano.

Successivi appuntamenti:
Dal 16 al 21 Ottobre, mostra fotografica di Francesco Malavolta “Oltre i confini”, all’Istituto Scalcerle di Padova.
Venerdì 24 Novembre a Rubano, Auditorium dell’Assunta ore 20.45, “Sola con te in un futuro aprile”, storia dell’attentato al giudice Palermo con l’autrice Michela Gargiulo, giornalista del Fatto Quotidiano e di Repubblica.

Note di approfondimento.
Veera Kinnunen è nata da genitori finlandesi a Gavle (Svezia) il 6 marzo 1986.
Ha studiato e vissuto nella sua città natale, Gavle, fino all’età di diciannove anni quando, terminati gli studi, si trasferisce in Australia. Qui partecipa allo show di danza Burn the Floor con il cui cast è stata in tournée per due anni tra Asia, America, Europa e Australia.
Veera però non si limita alla danza, coltiva anche la sua passione per la moda e il design e sceglie di disegnare i propri abiti da competizione e quelli dei propri allievi.
Impara altre 3 lingue oltre allo svedese, cioè l’italiano, l’inglese e il finlandese.
Veera, pur avendo soltanto trentuno anni, ha un curriculum davvero impressionante. Insieme al ballerino Stefano Oradei è diventata campionessa svedese di ballo latino per cinque volte di fila.
Veera ha inseguito il suo sogno: ballare sempre e fare della danza il suo lavoro, oltre che una grande passione; d’altronde, balla da quando aveva 7 anni e possiamo immaginare la soddisfazione e la felicità di essere riuscita a fare della sua passione un mestiere.
Oney Tapia, sposato e con tre figlie, è nato a L’Havana (Cuba) il 27 febbraio 1976 e vive a Sotto il Monte, in provincia di Bergamo.
Inizia a praticare sport dall’età di 10 anni, cimentandosi in svariate discipline dalla boxe al baseball. È proprio in quest’ultima disciplina, una delle più popolari a Cuba, che diventa giocatore professionista nel ruolo di lanciatore.
Nel 2002 si trasferisce in Italia, dove diventa cittadino italiano, per fare il lanciatore nell’Old Rags Lodi e nel Montorio Veronese; successivamente inizia a giocare anche a rugby lavorando contemporaneamente come giardiniere.
È durante tale attività che, nel 2011, viene colpito da un grosso ramo al capo e perde la vista.
Una situazione non facile che ha superato con forza e tenacia. Oney ha deciso di non abbattersi e di continuare a vivere una vita piena e intensa anche senza vista.
Abbandonato per sempre il baseball, si è dato da fare con sport per persone disabili quali il goalball e il torball, discipline di squadra per atleti non vedenti. Ha conosciuto poi l’atletica leggera e ha ottenuto come migliori risultati la medaglia d’oro ai Campionati europei paralimpici di Grosseto nel 2016 e la medaglia d’argento nella medesima specialità, ai Giochi paralimpici di Rio de Janeiro dello stesso anno.
Nel 2017 partecipa e vince al talent show “Ballando con le stelle” in coppia con Veera Kinnunen.
Oney, “il guerriero” ama godersi ogni cosa bella e fa della sua vita un fiume di passioni: suona il pianoforte per rilassarsi, ama fare passeggiate in montagna, balla salsa, bachata e rumba e tira fuori tutta la sua grinta nello sport.