Aperitivo a teatro: Al Teatro Verdi di Padova in scena La madre

Home / Eventi passati / Aperitivo a teatro: Al Teatro Verdi di Padova in scena La madre

APERITIVO A TEATRO

LA MADRE

9-14 luglio 2018

Teatro Verdi | Padova

APERITIVO A TEATRO, la rassegna estiva del Teatro Verdi di Padova, continua all’insegna della scoperta delle radici venete tra passato presente e futuro. Dopo la commedia dell’arte rappresentata da Arlecchino furioso e l’irriverente teatro di Ruzante, il palcoscenico del Verdi torna ad animarsi dal 9 al 14 luglio con La madre, uno spettacolo tratto dal romanzo Lettere di una novizia di Guido Piovene.

Questo adattamento teatrale nasce dall’incontro fra un drammaturgo poliedrico come Luca Scarlini e da un’attrice affermata come Maria Grazia Madruzzato, già nota al pubblico veneto per aver recitato in opere quali I rusteghi di Carlo Goldoni, regia Giuseppe Emiliani e Giulio Cesare, regia Álex Rigola, entrambe produzione del Teatro Stabile del Veneto.

Per il Teatro Stabile del Veneto riportare all’attenzione di un vasto pubblico l’opera di Piovene è una sfida culturale importante, per il valore indiscusso di un autore veneto a tutto tondo, in grado di spaziare dal giornalismo d’alto livello alle pagine di viaggio e di riflessione, al racconto, al romanzo.

Al termine dello spettacolo, che ha inizio in tutte le date alle 19.00, la serata prosegue nell’elegante foyer con il tradizionale aperitivo.

Lo spettacolo

La madre

adattamento di Lettere di una novizia di Guido Piovene

drammaturgia Luca Scarlini

messa in scena e interpretazione Maria Grazia Mandruzzato

disegno luci Massimo Consoli

Lettere di una novizia è il titolo maggiore dell’opera dello scrittore vicentino Guido Piovene. Nel romanzo, la storia della novizia Margherita Passi, che dal convento cerca di convincere un prete della sua necessità di fuggire da un luogo che detesta, si svolge usando la convenzione della comunicazione epistolare, nello svelamento progressivo di una serie di doppi fondi, azioni sgradevoli, crudeli, fino al delitto, alla rovina. La trasposizione teatrale punta il riflettore sul personaggio della madre, affidato all’intensa interpretazione di Maria Grazia Mandruzzato, dando a lei il compito di raccontare la vicenda. La novizia e la madre sono due donne egoiste, dolorose, e doloroso è il loro reciproco bisogno d’amore e di distruzione, il loro insaziabile desiderio di essere capite.

Biglietti

Intero 10,00 €

Ridotto (under 26 e abbonati) 8,00 €

Esu a teatro 3,00 €

In vendita presso la biglietteria del Teatro Verdi e online: www.teatrostabileveneto.it