Buenos Aires: il tango, l’emigrazione italiana. In mostra a Monselice

Home / Eventi passati / Buenos Aires: il tango, l’emigrazione italiana. In mostra a Monselice

Buenos Aires: il Tango, l’emigrazione italiana
Esposizione ed eventi per la promozione del Tango e della cultura Latino Americana

22 settembre – 26 ottobre 2018
Villa Pisani, Monselice

Dal 22 settembre 2018 Villa Pisani di Monselice ospiterà la mostra “Buenos Aires: il Tango, l’emigrazione italiana”, un’esposizione che ripercorre la storia del tango dagli esordi in Buenos Aires ai principali talenti, interpreti e musicisti. Il tango non è solo musica e ballo ma stile di vita, modo di vivere e testimonianza storica e culturale di un paese.

“Buenos Aires: il Tango, l’emigrazione italiana” è curata da APCLAI, associazione per la Promozione della Cultura Latino Americana in Italia che organizza il Festival del Cinema Latino Americano di Trieste, e organizzata da Euganea Movie Movement, con la collaborazione del Comune di Monselice, Padova Tango Festival, Cochabamba 444 Tango Club e La Peña Tanguera.
La mostra è un percorso alla scoperta della storia, della cultura e dell’arte in Argentina mediante manifesti d’epoca, fotografie e film sul tango che illustrano i differenti aspetti di questa espressione antropologica, ritenuta dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità. Il tango è tuttora espressione musicale di un popolo, linguaggio comune per ampie fasce etniche e culturali e ispirazione continua per coloro che, in Italia come altrove, ne subiscono il fascino.
Il successo di questo ballo è dato da molteplici fattori: la sua essenza di genere nato come sintesi/contaminazione di molte culture; l’identità trainante di una città paese come Buenos Aires, patria metropolitana del Tango, luogo di approdo di milioni di italiani che di conseguenza hanno dato un grande contributo alla creazione, allo sviluppo e al consolidamento di questo genere musicale; il rappresentare l’espressione formale di un racconto, ovvero la storia di un paese di emigranti.
I grandi del tango trovano proprio nell’emigrazione italiana artisti straordinari: Enrique Santos Discepolo, Francisco Canaro, Anibal Troilo, Osvaldo Pugliese, Juan D’Arienzo, Enrique Cadiamo, Pasquale Contursi autore del primo testo del tango canción, Piero Fontana (alias Hugo del Carril) e Astor Piazzola.
L’esposizione vuole essere un’occasione per promuovere il tango come patrimonio culturale di un popolo, un momento di socializzazione e un’opportunità per conoscere da vicino il mondo latino americano. Il tango nasce dall’incontro di genti diverse e l’esposizione intende promuovere quei valori legati alla condivisione e alla socialità, presupposti di una cultura che recepisce la differenza non come limite di relazione ma come risorsa.

Una serie di eventi collaterali, organizzati in collaborazione con Padova Tango Festival e La Peña Tanguera, arricchiranno la mostra.

Si inizia sabato 29 settembre con una serata dedicata al ballo: in Piazza Mazzini dalle 18.00 alle 18.30 sarà possibile partecipare ad una lezione gratuita di tango a cura dell’associazione La Peña Tanguera e a seguire Milonga in piazza in collaborazione con Padova Tango Festival. Un momento per far rivivere il tango con la stessa intensità con si vive a Buenos Aires, patria del tango argentino.

Domenica 7 ottobre, alle ore 17.00, sarà possibile partecipare all’evento Passeggiata tra i suoni e le suggestioni del tango a cura di Padova Tango Festival, una visita guidata per le vie di Monselice a passo di tango. Un modo originale per scoprire la città e le sue bellezze accompagnati dalla magia del tango, al termine della camminata verrà offerto un calice di vino.
La partenza della passeggiata è Villa Pisani, la prenotazione è obbligatoria e prevede un contributo di 8 euro, 5 euro con tessera EMM.

Sabato 13 ottobre, alle ore 18.30, appuntamento con Degustango e cinema a cura di Padova Tango Festival, un momento dedicato alla conoscenza e all’approfondimento della storia del tango e del cinema latino americano, il tutto accompagnato da una degustazione di vino.
Degustango e cinema si svolgerà a Villa Pisani, la prenotazione è obbligatoria e prevede un contributo di 8 euro, 5 euro con tessera EMM.

Nella suggestiva Villa Pisani di Monselice, per tutta la durata della mostra, sono in programma una serie di proiezioni di film che raccontano l’Argentina, il suo popolo e il tango.
I film proiettati sono stati presentati al Festival del Cinema Latino Americano di Trieste, un evento unico in Italia che grazie ad un ampio lavoro di ricerca consente di mostrare in maniera esclusiva e in anteprima il meglio della produzione filmica latino americana.

La rassegna inizia mercoledì 26 settembre ore 21.00 con Tango en Parìs. Recuerdos de Astor Piazzolla (Argentina, 2017, 79’) di Rodrigo H. Vila in tono poetico e sentimentale, la pellicola racconta la storia di due amici che si conobbero poco prima di compiere 50 anni, Astor Piazzolla e José Pons. Il film ricostruisce la magia di un’epoca attraverso le memorie dei due protagonisti, registrazioni audio inedite di Piazzolla, lettere personali e una serie di fotografie; a queste si sommano quelle dei loro amici Atahualpa Yupanqui, Mercedes Sosa, Horacio Ferrer e tutta una generazione di artisti eccezionali.

Mercoledì 3 ottobre alle ore 21.00 verrà proiettato Tango (Spagna, Argentina, 1998, 125’) diretto da Carlos Saura e presentato al 51° Festival di Cannes. A Buenos Aires, durante le prove di uno spettacolo sul tango, Mario, coreografo di successo triste per l’abbandono della moglie, incontra Elena. Tra Mario e la ragazza, che si rivela una straordinaria ballerina, scoppia la passione.

Mercoledì 10 ottobre, sempre alle ore 21.00, Orquesta tipica: tango o muerte (Argentina, 2006, 85’) di Nicolas Entel, un documentario on the road sulle origini dell’Orchestra Tipica. Dai primi concerti in Calle Florida, a Buenos Aires fino alla tournée in Europa e all’incontro con i grandi del Tango.

La rassegna si chiude mercoledì 17 ottobre alle ore 21.00 con Mundo alas (Argentina, 2009, 90’) di León Gieco, Fernando Molnar, Sebastián Schindel. Nato da un’idea di Leòn Gieco, uno dei più cantautori più celebri in Argentina, il progetto Mundo alas comprende una serie di iniziative gravitanti attorno ad un poliedrico gruppo di disabili, fulcro di storie, performance e contributi artistici. Il film è un road movie che racconta il tour di spettacoli a cui anno preso parte i ragazzi protagonisti del progetto.

Gli eventi sono aperti a tutti non solo ai tanghéri.

Mostra a ingresso responsabile.
La mostra rispetterà i seguenti orari:
dal lunedì al venerdì
9.00/17.30
sabato e domenica
10.00/ 13.00 – 15.00/18.00

Eventi collaterali
Passeggiata tra i suoni e le suggestioni del tango, 8 euro – 5 euro con tessera EMM, prenotazione obbligatoria.
Degustango e cinema, 8 euro – 5 euro con tessera EMM, prenotazione obbligatoria
Proiezioni, 3 euro – gratuite con tessera EMM.

Villa Pisani
Riviera Belzoni 22
35043 Monselice – PD

Per informazioni e prenotazioni:
www.villapisanimonselice.it
info@villapisanimonselice.it
+39 0429 74309
+39 339 6197912