Una serata per sostenere Il restauro della Madonna di Pozzonovo

Home / Eventi passati / Una serata per sostenere Il restauro della Madonna di Pozzonovo
Madonna con il Bambino – chiesa di Pozzonovo (Pd)

UNA SERATA PER SOSTENERE IL RESTAURO DELLA “MADONNA DI POZZONOVO”
Venerdì 28 settembre, ore 21
Chiesa della Natività di Maria a Pozzonovo (Pd)

Una serata per riscoprire la Madonna di Pozzonovo, presentare l’intervento di restauro che la interesserà e il progetto Mi sta a cuore, giunto alla sua terza edizione, con cui il Museo diocesano di Padova e l’Ufficio diocesano Beni culturali da alcuni anni promuovono il sostegno, da parte di singoli e collettività, al recupero dei beni culturali del territorio.  L’appuntamento è per venerdì 28 settembre, alle ore 21, nella chiesa parrocchiale di Pozzonovo (Pd). Una serata organizzata da Museo diocesano di Padova, Ufficio diocesano Beni culturali, parrocchia della Natività di Pozzonovo, con il patrocinio del Comune di Pozzonovo.

Per l’occasione a presentare l’intervento di restauro, che interesserà questa terracotta rinascimentale, saranno Andrea Nante e Carlo Cavalli, rispettivamente direttore e conservatore del Museo diocesano di Padova. La serata sarà allietata da un accompagnamento musicale con Carolina Putica al flauto dolce, Martina Baratella al violoncello e alla viola da gamba e Chiara De Zuani al clavicembalo. La serata è a ingresso libero, con la possibilità, al termine, di raccogliere donazioni a favore del restauro.

La Madonna di Pozzonovo è una delle tre terracotte che sono coinvolte nell’edizione 2018 del progetto Mi sta a cuore, insieme alla terracotta policroma raffigurante il Compianto del Cristo morto della Chiesa di San Pietro a Padova e a un’altra statua della Vergine conservata nella chiesa di San Nicolò sempre a Padova.

La terracotta di Pozzonovo raffigura una Madonna con il Bambino ed è datata al secondo quarto del XV secolo, forse opera dello scultore fiorentino Nanni di Bartolo, allievo di Donatello e attivo a Firenze nel cantiere di Santa Maria del Fiore. Dal 1424 Nanni è nel Veneto e lavora tra Venezia e Verona, senza abbandonare la pratica della modellazione in terracotta: a questi anni potrebbe risalire l’esecuzione della Madonna di Pozzonovo. La scultura è stata più volte ridipinta tra XIX e XX secolo.

Il progetto Mi sta a cuore non è solo una campagna di raccolta fondi, ma un’esperienza che vuole avvicinare comunità e cittadini alla conoscenza dei tesori storici e artistici di cui si è comuni depositari. Un percorso di vicinanza all’opera e di partecipazione al suo recupero che vede in calendario anche delle occasioni di “cantiere aperto” al pubblico durante il restauro delle opere, proprio per favorire una conoscenza ravvicinata di particolari, storia, evoluzione dell’intervento.

 La terza edizione di Mi sta a cuore si dedica a opere in terracotta ed è propedeutica a una mostra che il Museo diocesano ha in cantiere per la fine del 2019 dal titolo Scultura in terracotta a Padova nel Rinascimento. Da Donatello a Riccio. Padova, infatti, nel Rinascimento fu un importante centro di produzione di terracotte, non secondario rispetto alle città emiliane e lombarde, grazie anche alla presenza di Donatello. Ma la fragilità del materiale, il mutamento delle pratiche liturgiche e devozionali e la trasformazione degli spazi sacri, l’incuria, le guerre, le dispersioni seguite alle soppressioni degli enti religiosi o causate da vendite sconsiderate anche in anni non lontani, hanno causato la perdita della maggior parte di questo patrimonio. Tuttavia nelle chiese di Padova e del territorio sopravvivono ancora alcune di queste sculture, spesso dimenticate, altre volte oggetto di una devozione popolare inconsapevole delle loro antiche origini e della loro bellezza, celata da secoli di ridipinture e manomissioni.

Per rimanere informati sugli eventi organizzati dal Museo diocesano:

o   www.museodiocesanopadova.it

o   facebook.com/MuseoDiocesanoPadova